Politica Nazionale

Nello Musumeci verso la vittoria in Sicilia: un segnale importante

 

 

di Giorgio Arconte – Mentre scriviamo sono state scrutinate soltanto 2342 sezioni su 5300 ma ormai Nello Musumeci, candidato alla presidenza della Regione Sicilia per la coalizione di centro-destra, sembra essere diretto verso la vittoria con il 38,8€ dei consensi. A contendergli il primato a soli 3 punti di percentuale di distanza è Giovanni Cancelleri, candidato per il Movimento 5 Stelle. Molto più giù, con solo il 18% delle preferenze Fabrizio Micari, il candidato per il PD.

In realtà il primo “partito” è quello degli astensionisti, infatti solo il 46% dei siciliani si è recato alle urne è questo è il primo vero dato su cui riflettere. L’ondata di antipolitica sembra non travolgere né appassionare molto gli italiani e, in questo caso, i siciliani in particolare. Il M5S sicuramente si fa forte di un risultato importante da affiancare al dato di Ostia dove concorrerà per il ballottaggio contro il centro-destra, ma questa continua disaffezione al momento elettorale è molto indicativa del fatto che la protesta da sola non basta e non convince. Le prove di maturità, d’altronde, i grillini le hano già affrontate soprattutto a Torino e Roma, grandi città che ormai da tempo amministra con evidenti difficoltà e spesso anche con grossi imbarazzi.

Chi non tiene botta, invece, è il PD ed il centro-sinistra in generale. Crolla ad Ostia, dove è doveroso segnalare il successo di CasaPound con il 10% dei consensi acquisiti, ma soprattutto crolla in Sicilia. La batosta del referendum costituzionale continua a sentirsi e forse il voto del 4 dicembre scorso ha sancito un momento di rottura difficilmente sanabile per Renzi e compagnia danzante. L’arroganza e l’isteria, tratti sempre più caratteristici della sinistra italiana, adesso si pagano e gli italiani stanno presentando un conto salato che potrebbe trovare l’apice nelle prossime elezioni politiche che si terranno nella vicina primavera del 2018. Il messaggio è chiaro: stop ideologia! Stop immigrazionismo, stop gender, stop sacrifici, stop precarietà! In questi ultimi anni di Governi PD non eletti dove le priorità sono sempre state istanze ideologiche e mai, mai gli interessi degli italiani, gli unici indici a crescere sono stati denatalità, tasse e disoccupazione. Scelte scellerate che adesso aprono nuovi spazi ad un centro-destra non può sottovalutare la sfida.

Segnali positivi già sembrano arrivare e non solo dalle recenti vittorie amministrative. La battaglia contro lo Ius soli è stato sicuramente un elemento che ha fatto riavvicinare gli italiani alla destra ma anche l’aver riscoperto la famiglia naturale fondata sul matrimonio fra un uomo ed una donna è stato fondamentale alla destra per rientrare nel cuore degli italiani. È noto che Nello Musumeci e tutte le amministrazioni di centro-destra stanno firmando il “Manifesto per la famiglia” promosso da “Difendiamo i Nostri Figli”, facendosi portatori delle istanze politiche del comitato organizzatore degli ultimi due family day, il quale vuole rimettere la famiglia al centro dell’attenzione politica italiana. La famiglia, infatti, non è un mero fatto privato e sentimentale ma è la cellula fondante la società per questo deve essere centrale nelle politiche sociali. Uscire dalla dittatura del relativismo è il primo passo politico per costruire un progetto politico e sociale concreto, vicino alle istanze dei cittadini ormai sempre più esasperati.

La probabile vittoria di Nello Musumeci si inserisce nel solco di quella svolta sancita con il referendum costituzionale e rappresenta un messaggio politico chiaro e forte. Adesso il centro-destra ne approfitti con intelligenza e torni ad essere protagonista costruendo un progetto politico serio e condiviso, che sappia rappresentare le reali esigenze della società e avviare seriamente quella “rivoluzione conservatrice” auspicata e mai realizzata dopo la vittoria di Berlusconi nel 1994.

Risultati in tempo reale al sito http://www.elezioni.regione.sicilia.it//rep_3/votiListeRegionali.html

 

 

e-max.it: your social media marketing partner