Società

Il campo da gioco è cambiato

(L'immagine dell'articolo è tratta dal sito: https://www.rivieraoggi.it)

di Pasquale Morisani - Ostinarsi a dibattere di DX e Sx serve a tenere in campo categorie ormai appartenenti al trascorso che, in atto, risultano strumentalmente utili al nuovo fronte ideologico (erede post 68’) progressista e liberista globalizzante.
Lo fronteggia una squadra di nuova generazione, Identitaria e sovranista, che difende l’Idea di Comunità difendendo il valore culturale di Famiglia e Nazione.

Grazie ad un errore di supponenza dei mestieranti del potere progressista a matrice sinistroide, il bel Paese è governato dall'alleanza Populista (che sta per Popolare al netto delle demonizzazioni da pensieri unico) che ha rotto uno schema di gioco ad una porta visto che, con buona pace delle passate ideologie, il fronte progressista recluta giocatori oltre i tradizionali schieramenti.
Altrimenti come resisterebbero ad ogni stagione, incuranti dei danni che da un decennio, con buona pace di tanti, provocano ai cittadini sempre più vessati e confusi ???

Iniziamo a discutere sul nuovo campo dove si gioca la partita del Futuro politico e generazionale, iniziamo a dismettere casacche logore e senza più colori definiti, disegniamo le nuove linee valoriali che definiscono le squadre in campo.
Progressisti liberisti da una metà campo (anche se ridotti alla tre quarti visto che valgono uno scarso 30 per cento nazionale) e Identitari sovranisti dall'altro lato di un campo sempre più verdeggiante e tricolore.
Magari così il Popolo - nonostante i cronisti della partita siano spudorati tifosi dello schieramento minoritario - saprà per chi tifare ed a quale bandiera affidare le speranze e la volontà di riscatto sociale e culturale.

 

 
e-max.it: your social media marketing partner

Gazzettino Impertinente