LOADING

Type to search

Misericordia et misera: metaforica strigliata alla controinformazione

Primo Piano

Misericordia et misera: metaforica strigliata alla controinformazione

Share
di Francesco Marrara – La conclusione del “Giubileo della Misericordia” , in questi ultimi giorni, ha scatenato e suscitato non poche polemiche. Ciò che ha destato scalpore è la lettera apostolica “Misericordia et Miseria” pubblicata lo scorso 21 novembre. Sostanzialmente, la legge canonica non viene modificata – la scomunica legata all’aborto resta – ma non è più necessario ricorrere ad un confessore “speciale”: qualunque sacerdote può assolvere dal peccato di aborto.
Tutti i media – sia di regime, sia alternativi – hanno dedicato la giusta attenzione a questa tematica. Tuttavia, se da un lato i media di regime hanno cantato vittoria per la presunta apertura della Chiesa Cattolica verso una weltanshauung progressista al passo con i tempi, dall’altro assistiamo ad una feroce critica da parte di tutto quel grande filone appartenente all’informazione alternativa ed antisistema. Se osserviamo con occhio critico le due posizioni, possiamo notare concettualmente che esse si sono inconsapevolmente appiattite e di conseguenza sovrapposte.
Lungi dal voler essere classificato come il “portavoce” della Chiesa Cattolica, mi sembra comunque doveroso, in queste poche righe, strigliare metaforicamente la controinformazione o informazione alternativa. Il sottoscritto, vede il messaggio di Francesco I sotto un duplice aspetto: il primo, segna una sorta di apertura pastorale nei confronti di coloro i quali si vogliano convertire dopo aver praticato l’aborto; il secondo, forse il più preoccupante, riguarda la manipolazione dei mass-media e della lobby abortista, i quali – visto l’attuale disordine mondiale – potrebbero approfittarne per fare passare un messaggio distorto in merito ad un concetto fondamentale, ossia la sacralità della vita. D’altronde, lo smantellamento della famiglia e la riduzione della popolazione mondiale, sono due dei grandi obiettivi di lor signori e far passare l’aborto come un segno di apertura e progresso dell’umanità potrebbe risultare un grave errore.
La Chiesa cade proprio su un punto focale: fidarsi troppo di fedeli facilmente manipolabili. La controinformazione dovrebbe puntualizzare maggiormente questo aspetto, leggere alla luce delle fonti ufficiali, spingere sempre più verso la riscoperta e la rivalorizzazione della Dottrina Sociale della Chiesa, molto spesso accantonata o dimenticata in nome di un becero qualunquismo. Per dovere di cronaca, lo stesso Bergoglio – qualche settimana fa, nell’incontro con i Movimenti Popolari – ne ha ribadito (almeno a parole) l’essenza. Adottando questa strategia, in un momento delicato come questo, l’informazione alternativa potrebbe fungere da vero e proprio cuscinetto al degrado dei mass-media di regime. In caso contrario rischia di conformarsi al volere di quest’ultimi come accaduto in questa occasione.
Essere integralisti o anticlericali a prescindere è sbagliato. Certamente, bisogna essere vigili e pronti a denunciare le eventuali derive di quella parte del mondo cattolico che si piega quotidianamente ed in maniera accondiscendente a quella che il poeta americano Ezra Pound chiamava usurocrazia. In tal senso, sarebbe opportuno che il mondo dell’informazione alternativa si ponesse essere un interrogativo fondamentale: siamo sicuri che denigrare a prescindere l’attuale Chiesa Cattolica Apostolica Romana (con i suoi pro e contro) sia la strada giusta per contrastare questo Nuovo (dis)Ordine Mondiale?
Articoli di approfondimento
https://www.stanza101.org/index.php/2016-08-28-09-16-16/societa/73-papa-francesco-incontra-i-movimenti-popolari-nel-segno-della-dottrina-sociale-della-chiesa
http://www.ilconservatore.com/chiesa/lassoluzione-dellaborto-sancisce-la-deriva-progressista-della-chiesa-bergoglio/
http://www.lanuovabq.it/mobile/articoli-assoluzione-da-abortoecco-perche-cambia-18118.htm#.WDYfoL3cnqA
http://www.ilconservatore.com/attualita/aborto-quale-piaga-lobiezione-coscienza-un-sacrosanto-diritto/
http://m.vatican.va/content/francescomobile/it/apost_letters/documents/papa-francesco-lettera-ap_20161120_misericordia-et-misera.html
Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *