LOADING

Type to search

#Stanza101 – #AmaReggio sulla questione stadio Granillo: l’ennesima “Svolta” che mortifica la città

AmaReggio

#Stanza101 – #AmaReggio sulla questione stadio Granillo: l’ennesima “Svolta” che mortifica la città

Share
Sono lontani i tempi in cui la Reggina faceva «piangere Peruzzi e poi Del Piero», ma l’amore per gli “amaranto”, da parte dei suoi tifosi e di tutti i reggini, non è mai venuto meno perché questa squadra è anche un simbolo della nostra città. Ciò che manca, invece, è una casa dove giocatori e tifosi si uniscano la domenica per celebrare quella festa e quelle emozioni che solo il calcio sa dare. Lo stadio “Oreste Granillo”, che un tempo ha ospitato grandi campioni e finanche la nazionale italiana di calcio, quest’anno continua ad avere i cancelli chiusi ed i tifosi sono costretti a seguire la squadra amaranto solo da una radiolina.
Una beffa per i tanti abbonati, soprattutto se si considera che i tanti mesi della pausa estiva di campionato non sono bastati all’attuale amministrazione comunale per provvedere alla dovuta manutenzione dello stadio che, ricordiamo, è comunale. L’esilio forzato della Reggina, quindi, continua. Una cosa mai vista in oltre 100 anni di storia amaranto e che sta creando un danno per la squadra che ha bisogno dei suoi tifosi, un’umiliazione per l’immagine della città, ed un’offesa per tutti i reggini.
Le responsabilità di questo disastro ricadono inevitabilmente tutte sull’attuale amministrazione che, dopo mesi, ancora conta i bulloni dello stadio senza dare alcuna risposta. In questi giorni abbiamo intervistato la tifoseria organizzata e non (i video sono disponibili sulla nostra pagina fb) registrando un montante malessere ed un unico desiderio: Reggio vuole tornare a «danzare con la sua Reggina»! Purtroppo, invece, neanche lo sport esce indenne dalla “Svolta” che dal 2014 mortifica una città intera.

 

Tags:

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *