LOADING

Type to search

Benedetto XVI: il Papa Impertinente lancia la sfida al mondo progressista

Primo Piano società

Benedetto XVI: il Papa Impertinente lancia la sfida al mondo progressista

Share
Ancora una volta Benedetto XVI, il Papa Impertinente, sorprende gli osservatori più scettici della Chiesa cattolica pubblicando un nuovo documento di grande portata storica e morale 
di Francesco Marrara – La scorsa settimana sul sito del Corriere della Sera è stato riportato un documento firmato dal Papa emerito Benedetto XVI. Lo scritto, redatto sotto forma di appunti, si occupa di denunciare lo scandalo degli abusi sessuali all’interno della Chiesa cattolica.
Il lavoro di Ratzinger è organicamente suddiviso in tre parti.
La prima parte – “Il processo iniziato negli anni ’60 e la teologia morale” – delinea un excursus storico ventennale (1960 – 1980) nel quale viene messo in evidenza l’origine della cosiddetta “Rivoluzione sessuale”. Tutti i precedenti paradigmi riguardanti il tema della sessualità, vengono completamente ribaltati per mezzo della “Rivoluzione Sessantottina”. Il 1968, anno cruciale che segnò lo spartiacque con il vecchio mondo borghese, rappresentò – secondo Ratzinger – la consacrazione della pedofilia come “prassi” permessa e conveniente.
La seconda parte – “Prime reazioni ecclesiali” – si incentra sulle modalità attraverso le quali i sacerdoti hanno cercato di adoperarsi nel tentativo di impedire il processo di dissoluzione morale della Chiesa. Inoltre, tra le righe, il Papa emerito sembrerebbe anche mettere in discussione il Concilio Vaticano II. Quest’ultimo, sancendo nuove modalità di nomina dei vescovi, mise in evidenza un atteggiamento critico e negativo nei confronti dell’ormai superato mondo della vecchia tradizione cattolica. Il tutto iniziò ad avere un forte influsso nella formazione e nella vita dei nuovi vescovi.
La terza parte – ” Alcune prospettive” – infine, enuncia una riproposizione del famoso “Che fare?” in salsa Ratzingeriana. Benedetto XVI, infatti, cerca di fornire alcune soluzioni e prospettive dalle quali la Chiesa dovrebbe attingere al fine di trovare una giusta risposta alla piaga degli abusi sessuali.
La portata del documento risulta essere di vitale importanza in questo periodo storico particolarmente difficile. Le riflessioni di Papa Benedetto segnano sia la giusta strada da seguire per il rilancio della Chiesa cattolica sempre più in fase discendente a causa delle forti spinte di matrice progressista presenti al proprio interno, sia quel barlume di speranza che la nostra società – sempre più in decadenza e priva di punti di riferimento morali e spirituali – ha il dovere di fare sue prima di terminare il proprio ciclo finendo nell’oblio più totale. Ratzinger, pertanto, ha ancora una volta gettato un seme di grande rilevanza rivoluzionaria! Starà ai fedeli e agli uomini liberi coglierlo facendone tesoro.

 

Tags:

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *