LOADING

Type to search

Sardine…il talent show della sinistra italiana

Politica Nazionale Primo Piano

Sardine…il talent show della sinistra italiana

Share
Di Antonio Giuseppe D’Agostino– Dall’Emilia alla Puglia, passando per Napoli e Chieti, fino ad arrivare ad Amici di Maria De Filippi, l’onda anomala delle “sardine” sta mostrando tutto il suo fallimento in una plastica raffigurazione del nulla. In tempi non sospetti, in molti avevano criticato le sardine per la loro vacuità, ma ora il movimento sta mostrando la sua mancanza di contenuti.Le recenti manifestazioni, dal chiaro sapore propagandistico, hanno sfiorato il ridicolo. E’ stato contestato dalla base della sinistra extraparlamentare e dagli stessi operai che eranp andati a difendere, senza argomenti e con lo sguardo mite di un talent show.
Le sardine, insomma, stanno dimostrando di essere parte di quel sistema sinistro che dicono di volere riformare e la foto con Benetton & co. ne è la plastica conferma.Del resto, il movimento (seppur difeso dal mainstream) non ha retto alle prime contestazioni interne ed ha epurato, con metodi stalinisti, i dissidenti che non si sono piegati a quel pensiero unico e unificante che li rende sempre più simili a un tentativo di traghettare il dissenso popolare all’interno del PD.Tutto il resto appare come un vuoto ontologico riportato in auge da giovani sepolcri imbiancati che in molte regioni hanno il volto fallito dei riciclati.
Del resto,giusto per citare  Mattia Santori: “se a un bambino autistico quando gli passa la palla da basket questo ritrae le mani, come riesce a passargli la palla e fare in modo che questo la raccolga con le mani che non sa usare?”.
Tags:

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *